Un libro, una camminata

Pinocchio: un libro parallelo

di Giorgio Manganelli, Adelphi, 2013

Questa singolarissima opera è un libro nel libro in cui il Manganelli illumina Pinocchio di una luce nuova. Il classico di Collodi diventa così più enigmatico ma anche più carico di rivelazioni, più ricco di risonanze metaforiche e simboliche. Il percorso di Pinocchio – personaggio insieme umano, animale, vegetale e ultraterreno – si rivela così l’attraversamento del Regno dei Morti, che ha il suo centro nel cuore nero del libro, ma che si estende a tutta la topografia collodiana, dal bosco verde scuro in cui biancheggia la casa mortuaria della Fata alla campagna popolata di faine dove Pinocchio fa il cane da guardia.
Libro notturno, il Pinocchio di Manganelli non si chiude con la trasformazione edificante da burattino in ragazzo. Questo non sostituisce il burattino e non ne è la resurrezione: dovrà invece convivere con quel legno che “continuerà a sfidarlo”.

INVITO AL CAMMINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

18 − due =

Torna su